Chi l’ha già fatto con noi

Qui di seguito pubblichiamo un elenco con le iniziali del nome delle persone che lo hanno già fatto con noi in passato, le diottrie che il paziente aveva prima dell’intervento, l’età, la data in cui è stato fatto.

Se siete interessati a metterVi in comunicazione con alcune delle persone che avevano il Vostro stesso tipo di difetto visivo qui descritto e avevano all’incirca la Vostra stessa età potrete inviarci una e-mail facendone specifica richiesta, indicando il numero identificativo dei pazienti operati di cui Vi interessa sapere il risultato ottenuto . Voi potrete vedere che tra i nostri pazienti operati ci sono intere famiglie, gruppi di professionisti come medici, architetti ed avvocati per cui con pochi numeri di telefono che noi potremmo fornirvi potrete conoscere il risultato di decine di persone operate. I dati utili sono elencati nella tabella sotto riportata. Quelli elencati sono tutti gli interventi da noi eseguiti, non uno di più non uno di meno. Indicheremo anche i casi rarissimi di pazienti che sono stati sottoposti ad un ritocco, e quali sono le motivazioni per cui rarissimamente si è fatto un ritocco. Il 95% dei pazienti che noi abbiamo trattato li abbiamo rivisti abbastanza regolarmente nel tempo e una parte di quelli che non si erano più fatti ricontrollare, sono stati invitati a farsi ricontrollare per i normali controlli oculistici che comunque debbono essere eseguiti, anche se i pazienti non portano più occhiali , perchè patologie come la miopia o patologie di carattere generale richiedono comunque un controllo periodico delle strutture oculari e della pressione oculare perchè potrebbero condizionare la stabilità del risultato ottenuto nel tempo.

Legenda: s = sferico c = cilindro

Le lenti sferiche negative (-) correggono la miopia, le lenti sferiche positive (+) correggono l’ipermetropia, le lenti cilindriche correggono l’astigmatismo (c) occhio ovale  e quindi la curvatura verticale sarà differente da quella orizzontale, proprio come in un’oliva.

Diottria = potenza ottimale della lente occorrente per vedere il meglio possibile

Decimi = livello di visione raggiunto dal paziente su una tabella espressa in decimi (vedere 10/10 significa vedere bene).

Od = occhio destro os = occhio sinistro -5.00 s significa occhio miope di 5 diottrie sferiche

+ 3.50 s significa occhio ipermetrope di 3,50 diottrie sferiche

Diff.= abbreviazione di “differenziato” , significa che un occhio è stato trattato in modo da consentire una visione per vicino agli ultraquarantacinquenni

Le misurazioni sono espresse in diottrie sferiche ed astigmatiche.

Età = età alla quale il paziente ha effettuato il trattamento.

+ amico, + colleghi + conoscenti + parenti (fratello, sorella etc) significa che lo hanno fatto anche altre persone che sono state consigliate dalla persona indicata. Riuscirete così con una sola e-mail ad avere molte altre notizie.

Esempio:

P. Andrea: numero di riferimento ( N. rif .) sull’elenco = 2 , occhio destro miope di –3.50 sferico con astigmatismo di –1.50 cilindrico a 10° (è l’orientamento in gradi dell’astigmatismo).