Il gioco del tennis prima e dopo

Il gioco del tennis prima e dopo il trattamento laser

Lo sportivo portatore di occhiali, specialmente quando pratica attività come il tennis ed il calcio si rende conto che in condizioni di illuminazione ridotta, ha un rallentamento dei riflessi. Riferendoci ai tennisti in particolare, i movimenti del corpo sono condizionati dalla perfetta visibilità della pallina, per intervenire con rapidità e precisione.

La differenza tra le prestazioni tennistiche dei soggetti portatori di occhiali, o dei soggetti che sono stati sottoposti a trattamento mediante excimer laser, o portatori di lenti a contatto, è dovuta a due ordini di fattori:

  • Chi vede bene senza un paio di occhiali o che è stato trattato mediante laser quando deve colpire palle molto veloci e laterali i tempi di reazione alla risposta sono dimezzati perché vengono utilizzati simultaneamente i muscoli del collo per girare rapidamente il capo ed i muscoli oculari estrinseci per girare rapidamente gli occhi. La ragione è che chi usa gli occhiali, nella visione laterale, deve muovere solo la testa, poiché se muove anche gli occhi usa la parte periferica della lente che distorce le immagini, con le evidenti conseguenze che ne derivano.
  • Il portatore di occhiali ha un alterato rapporto di spazio-tempo-movimento, dovuto anche alla riduzione di grandezza delle immagini, provocate dalle lenti (miopi) o dall’ingrandimento delle stesse (ipermetropi), cosa che non succede in chi è stato sottoposto a trattamento laser, perché viene conservata la vera dimensione della realtà.

In condizioni di scarsa illuminazione si ha inoltre una dilatazione pupillare che provoca una diminuzione della profondità di campo ed una maggior distorsione delle immagini specialmente nella visione laterale che è molto maggiore nel portatore di occhiali.

Con la luce naturale la messa a fuoco è ottimale perché la pupilla si restringe, aumenta la profondità del campo e diminuiscono le distorsioni dovute all’utilizzo delle parti periferiche del cristallino (la lente a potere variabile presente nel nostro occhio che si contrae ad altissima velocità per mettere a fuoco gli oggetti alle diverse distanze) che si evidenziano quando la pupilla è dilatata.

Il rimedio a questi inconvenienti specialmente se il difetto visivo è abbastanza pronunciato, è quello di portare lenti a contatto se sono ben tollerate, oppure di sottoporsi al trattamento mediante laser ad eccimeri, che in 20-40 secondi dopo l’instillazione di due gocce di collirio anestetico, riesce ad eliminare il difetto visivo consentendo una visione qualitativamente migliore sia rispetto all’uso di occhiali che all’uso di lenti a contatto, che sono comunque un corpo estraneo che può creare problemi all’occhio, soprattutto in caso di vento, polveri o pollini presenti nell’aria. Inoltre nell’eseguire la battuta, talvolta la polvere di terra rossa, rilasciata dalla pallina quando viene colpita, può finire negli occhi, con i sintomi di fastidio ed irritazione con conseguente formazione di microulcere e lacrimazione, che finisce per condizionare visibilità e concentrazione sul gioco. Dopo un certo numero di anni la maggioranza dei portatori di lenti a contatto è costretta a toglierle perché subentra una congiuntivite reattiva giganto-papillare che aumenta lo spessore delle palpebre e crea intolleranza. Per concludere chi è stato trattato con il laser ad eccimeri, (ormai in Italia sono un milione e mezzo di persone) non andrà incontro ad un calo delle performances tennistiche quando si inizia a giocare nelle strutture al coperto con luce artificiale. Nei tornei ATP i portatori di occhiali che hanno optato per il trattamento laser ad eccimeri sono risaliti di diverse posizioni nella classifica. Per vincere una vista eccellente è fondamentale , perché è la vista che regola il timing intervenendo sulla contrazione e distensione rapida di tutta la muscolatura scheletrica, che permette di assumere la posizione corretta nei confronti della palla per colpirla con precisione, velocità e forza.

Per ulteriori approfondimenti potrete consultare il nostro sito alla voce Tennis e Giochi con Palla e anche Chi abbiamo già opertato che vi consentirà di mettervi in contatto con tennisti che hanno già fatto il trattamento.